La disabilità nel nostro territorio: tra necessità e opportunità

Si è svolta il 16 dicembre 2011 un’interessante Tavola Rotonda nella Sala Consiliare del Comune di Castiglione della Pescaia, cittadina a vocazione marina ed anche turistica.

A volere fortemente questo incontro l’Associazione Le Ali sul Mare, associazione di famiglie con figli disabili che chiedono a gran voce alla cittadinanza ed ai politici del Comune un impegno concreto per l’abbattimento delle tante barriere architettoniche che vedono la città limitare l’incontro sociale dei propri figli a tutti i livelli.

Presente anche la Fondazione Il Sole ben radicata nel territorio grossetano con due case famiglia volte ad ospitare ragazzi con gravi disabilità che non possono essere più seguiti in modo proficuo dalle loro famiglie. Nata per dare una risposta qualitativamente elevata a questo tipo di esigenza e per far fronte a situazioni di reale emergenza familiare (si pensi, per esempio, all’eventualità di un ricovero ospedaliero di un genitore o, addirittura, dell’unico genitore rimasto).

A questo incontro è stata invitata anche la Cooperativa Il Nodo, forte dell’esperienza della Spiaggia Tangram. Ha presentato il progetto Spiaggia Tangram Le Mat con grande interesse dei presenti, Presidenti di Associazioni, Croce Rossa e semplici genitori di ragazzi con disabilità.

La Spiaggia Tangram realizzata nel 2005, è uno dei più importanti esempi nel territorio maremmano di accessibilità e opportunità offerti a tutti i livelli. Si caratterizza infatti per l’accoglienza non solo di persone normodotate ma anche di chi meno fortunato vive la realtà della disabilità, sia in sedia a rotelle che per cecità, per deficit mentali o altre patologie.

La spiaggia Tangram è un progetto di accoglienza e di integrazione sociale che è e deve continuamente essere di stimolo per l’abbattimento delle barriere non solo architettoniche ma anche mentali e culturali.

SI PUO’ FARE!

Le richieste dell’Associazione Le Ali Sul Mare vertono verso una Casa dove poter far ospitare i propri figli e dove questi si sentano integrati e non isolati; vertono anche alla richiesta di replica di esperienza Tangram nel territorio di Castiglione, dove ancora una volta è difficile sensibilizzare i gestori di Stabilimenti Balneari all’importanza di servizi ai disabili e che non considerano quanto invece possa essere una ricchezza quella di aver a che fare con il loro incontro.

Le amministrazioni locali promettono maggiore sensibilità e si stanno muovendo a piccoli passi verso la realizzazione di camminamenti pedanati sulla spiaggia e verso la dotazione per tutti gli stabilimenti balneari di almeno una sedia JOB.

Qualcosa si muove e noi ne siamo testimoni.

Un pensiero su “La disabilità nel nostro territorio: tra necessità e opportunità

  1. Me la rdcroio quella fantastica atmosfera in spiaggia e altrove…. prima o poi ci dovremo proprio tornare.. mi piace anche la musica che hai messo!:) Mimma

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


4 + 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>