A Berlino a trovare un amico

Ho preso l’aereo a Roma per raggiungere la città di Berlino: lì mi aspettavano Mercan e Stefan per portarmi alla loro casa.

Io e Mercan ci siamo conosciuti a Borgo Coloti in Italia, 2 anni fà quando Stefan faceva un video-film per raccontare i viaggi di Teresa Le Mat. Ci siamo incontrati in molti posti, ma il più bello è stato in Sardegna e ovviamente a Berlino! E’ il mio primo vero viaggio da solo!

Il giorno dopo il mio arrivo, con le bici abbiamo fatto  una passeggiata in città, siamo andati in un parco che prima una ferrovia; abbiamo incontrato un professionista dello skateboard, io non avevo potuto portare con me il mio skate, ma lui mi ha fatto provare il suo. Dopo siamo andati in piscina perchè pioveva. Io dormivo su un letto a castello, Mercan su un lettone da solo.

Il mio sogno prima di partire era di andare  a vedere la grande porta di Babilonia, studiando storia ho scoperto che si trova conservata in un museo di Berlino; così il giorno successivo andiamo a visitare il museo Pergamon. Noi abbiamo visitato una parte: quella dedicata alla vecchia Asia. Abbiamo noleggiato le audioguide. Sono rimasto impressionato dal tempio, i bassorilievi assiri, le tavolette di scrittura cuneiforme e naturalmente dalla grande porta di Ishtar: smalto blu, con grandi torri e animali immaginari!

La giornata è proseguita con un altro giro in bici fino alla Porta di Brandeburgo.

Nei giorni successivi ho conosciuto anche un amico di Silke che ci ha portato a vedere un acquario speciale, fuori città.

Abbiamo fatto molte cose: giocavamo a pallone nel parco sotto casa, a scacchi, a carte, era bello mangiare insieme, cucinare con Stefan per fare una pizza buonissima  alle melanzane e zucchine, mi piaceva ascoltare Stefan che leggeva le storie a Mercan! Non capivo niente ma mi piaceva il suono della “s” che i tedeschi usano molto!

L’ultimo giorno siamo andati al minigolf degli artisti, io e Stefan sempre in bici. La mia buca preferita era la n.ro 18 perchè era realizzata con dei dischi in vinile ( quelli neri giganti). Sono riuscito a trovare dei regalini per la mia famiglia!

Mercan era molto dispiaciuto che andassi via, anche io, ma era contento che rivedevo la mia famiglia.

Ora vorrei tanto rivederlo, ospitarlo io a casa mia!

Mi diverte viaggiare con Le Mat…ci sono altri bambini che fanno parte dell’Associazione Le Mat e che vorrebbero fare questi scambi con me?

Qualche giorno con Le Mat in Cadore!


Io e la mia famiglia abbiamo passato qualche giorno in Cadore, ospitati in un appartamento messo a disposizione dalla cooperativa sociale Cadore. Luca, uno dei soci, ci ha accolti ed accompagnati con grande attenzione verso le nostre esigenze, indicandoci le diverse opportunità ed i luoghi interessanti da visitare. L’appartamento messo a disposizione è delizioso, semplice ed accogliente, comodo e rilassante. Il paesino è interessante, curioso e ricco di storia. Luca, da buon padrone di casa ha saputo introdurci a luoghi che altrimenti non avremmo mai scoperto,facendoci assaggiare il miglior formaggio di capra del cadore! Dal paesino di Perarolo si possono facilmente raggiungere luoghi molto suggestivi.

Swedish Travelers in Tuscia with the Social Co-operative ALICE

Today Rebekka and Eva will go home to Sweden after 6 days traveling with Le Mat – in Tuscany’s Maremma of Follonica with cooperative IL NODO,

in Umbria with Passepartout

and finally in Lazio’s Maremma with ALICE!

Yesterday it was a beautiful day…sunny and windy and ALICE’S FARMHOUSE was wonderful – specially as always in Le Mat the people working! It is very near to Rome…I took the train…only 5 Euro to TARQUINIA and I came home with real biological vegetables!!!!! Francesco took us around and we had a marvellous lunch! I think it’s a real LE MAT PLACE!!!! Look also here!