* You are viewing Posts Tagged ‘Valle del Belìce’

Arance di Sicilia

Nell’entroterra della Sicilia occidentale fra le località archeologiche di Segesta e Selinute, in prossimità di Gibellina vivono i nostri amici Le Mat: Antonino e Franca Gucciardi. Molte volte vi abbiamo raccontato di loro e della loro ospitalità rurale alle Case Zaccanelli.

Quest’anno hanno avuto una eccezionale produzione di arance!

Antonino ci racconta, che ha sperimentato una particolare tecnica di coltivazione condotta al naturale: il sovescio.  Si tratta di una sorta di concimazione vegetale, si pianta il favino ai piedi delle piante di arance e poi quando le piantine … Leggi Tutto…

Turistiche o pericolose e illegali da visitare: città fantasma in Italia!!

Viaggiando con Le Mat in questa estate pazzesca…mi sono appassionata di ghost town: città abbandonate per vari motivi a volte economici, a volte per fenomeni naturali o migrazioni o altro ancora.

Questa scoperta inizia per me in luglio in Sardegna, nel Sulcis, in compagnia della cooperativa sociale San Lorenzo. Sono in viaggio con “Teresa”, la viaggiatrice Le Mat che racconta con i suoi video le storie degli imprenditori sociali Le Mat. Un giorno, nel tardo pomeriggio, arriviamo nei pressi di Tratalias ( CI).
Ad un bivio inchiodiamo la macchina, a … Leggi Tutto…

Viaggiando con ADACIU nella Valle del Belìce…

Una prova generale in occasione della chiusura del progetto LE TERRE CHE TREMARONO e dell’inaugurazione di Belice/Epicentro della Menoria Viva ….la neonata cooperativa ADACIU ci ha accompagnati a scoprire i paesi e le storie di una parte delle comunità della Valle del Belìce.

ADACIU – già Associazione “per la Cultura del tempo” – ora diventa cooperativa, impresa collettiva tra giovani e meno giovani intenzionati a vivere e a operare nella Valle. Ci stavano pensando da tanto tempo…basta con l’accettazione di una precarietà che non … Leggi Tutto…

LE TERRE CHE TREMARONO…in Sicilia, nella Valle del Belìce, tante attività e una nuova cooperativa

A proposito di PAESAGGIO: “Oggi so che la mia voce è la voce di ciascun siciliano sensato, di ciascun italiano di buon senso di ciascun uomo al mondo consapevole se dico: Non si può continuare così.

Il vecchio mondo è finito (..). Con tutto il rispetto, l’affetto e la gratitudine per chi ha faticato e pensato prima di noi cercando di rendere più civile il mondo, migliorare la vita, non possiamo non vedere che un nuovo mondo ci occorre”.

(Danilo Dolci, sabato 11 … Leggi Tutto…

View Le-Mat's profile on slideshare
  • RSS
  • Newsletter
  • Facebook
  • Picasa
  • Flickr
  • YouTube